Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o navigando sul sito acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie CLICCA QUI 

Allegati:
Scarica questo file (Circolare_numero_39_del_18-03-2010.pdf)Circolare INPS216 kB

CIRCOLARE INPS sulla Legge 24 dicembre 2007, n. 247. Art. 1, c. 67 relativo allo Sgravio contributivo per l’incentivazione della contrattazione di secondo livello. Decreto Interministeriale 17 dicembre 2009. Prime indicazioni.

Adesione della FNI alla divulgazione e alla presentazione per conto delle aziende associate delle domande relative il Progetto INLA2 Regione Campania.
 
Tale intervento è suddiviso in tre linee operative:

Linea 1
Rivolta a sostenere l'inserimento nel mercato del lavoro di n. 500 giovani  residenti in Regione Campania, di età compresa tra i 18 e i 24 anni (età  compiuta all'atto dell'adesione al Progetto da parte delle imprese), con  bassi livelli di scolarizzazione, per tale intendendosi la condizione di  coloro che abbiano assolto esclusivamente l'obbligo scolastico, in cerca di occupazione e regolarmente iscritti al CPI, attraverso l'attivazione  di:

  • A. work experience in azienda, intesi come percorsi formativi individuali  regolamentati dal "Manuale dell'Autorità di Gestione ed Attuazione del POR   FSE Campania 2007/2013", della durata massima di 6 mesi con impegno  settimanale di almeno 20 ore, con erogazione ai partecipanti di un'indennità di frequenza pari a  450/mese (al lordo di tutte le ritenute  dovute e degli oneri assicurativi). Le risorse regionali disponibili sono  pari ad euro 1.350.000, a valere sul POR Campania 2007-2013;
  •  B. incentivi all'assunzione, pari ad ? 5.165,11, da erogare una tantum direttamente alle imprese, con procedura a sportello, a fronte di ciascuna assunzione a tempo indeterminato effettuata al termine della work
    experience. Le Risorse ministeriali disponibili sono pari ad euro  2.582.555.
Linea 2
Rivolta a sostenere l'inserimento lavorativo di n. 1.087 giovani residenti in Regione Campania, di età compresa tra i 18 e i 32 anni (età compiuta  all'atto dell'adesione al Progetto da parte delle imprese), con alti livelli di scolarizzazione, per tale intendendosi la condizione di coloro  che siano in possesso di un titolo di studio uguale o superiore al diploma  di scuola superiore, in cerca di occupazione e regolarmente iscritti al  CPI. Tale Linea d'intervento prevede la possibilità per l'impresa di attivare:
  • A) tirocini formativi in azienda della durata massima di 6 mesi con  impegno settimanale di almeno 20, con erogazione ai partecipanti di  un'indennità di frequenza pari a 450/mese (al lordo di tutte le ritenute dovute e degli oneri assicurativi), finalizzato alla stipula di un  contratto di lavoro di almeno 12 mesi, al termine del tirocinio, secondo modalità stabilite nella procedura di attuazione del progetto. Le Risorse ministeriali disponibili sono pari ad euro  2.934.900.
Linea 3
Rivolta a sostenere l'inserimento lavorativo di n. 800 soggetti  svantaggiati, per tale intendendosi la condizione di soggetti di età  maggiore ad anni 32 (età compiuta all'atto dell'adesione al Progetto da  parte delle imprese), residenti in Regione Campania, disoccupati di lunga  durata regolarmente iscritti al CPI, con bassa occupabilità, privi di  reddito (ovvero, se percettore di un reddito, nell'ambito dei limiti  previsti dalla no tax area). La Linea d'intervento prevede l'attivazione del seguente sistema di convenienze integrato:
  • A. incentivi all'assunzione, pari a  5.165,11, da erogare una tantum  direttamente alle imprese, con procedura a sportello, a fronte di ciascuna  assunzione a tempo indeterminato effettuata. Le Risorse ministeriali disponibili sono pari ad euro  4.132.088;
  • B. voucher formativi individuali del valore di ? 1.000 per percorsi di  adattamento delle competenze dei lavoratori neo-assunti, da realizzarsi  entro 6 mesi dalla data di assunzione. Le risorse regionali disponibili sono pari ad euro 1.000.000, a valere sul POR Campania 2007-2013.
Possono partecipare al Progetto: Imprese, Consorzi, Cooperative; Imprese  individuali, Società di persone, Società di capitali, Società cooperative,  Consorzi fra imprese, Società consortili, Studi associati, Studi  Professionali, Fondazioni e Associazioni, che abbiano sede legale e/o operativa in una delle Province di Salerno, Caserta, Avellino e Benevento  e che siano in possesso dei requisiti previsti da bando.
Convenzione con CARPEDIL S.p.A. che assicura una percentuale di sconto per gli associati FNI

Ai soci Promotori
e pc Ai Soci Ordinari

Con la presente , si convoca a norma delel norme statutarie per il giorno 22/10/2009 ( e in seconda convocazione per il giorno 23/10/2009 ore 19,30) presso la sede operativa della FNI in Pontecagnano Faiano Salerno via A. Moro c\o centro commerciale " Il Granaio"   in prima convocazione l'Assemblea sordinaria della FNI Salerno per discutere del seguente ordine del giorno:

1)  Rendiconto al 31.12.2008 e deliberazioni conseguenziali;
2) Rendiconto preventivo anno 2009;
3) Varie ed eventuali


La Presidenza

Si è svolto il 23/07/2009, l’incontro tra  L’ avv. Marcello Feola ,Assessore ai Lavori pubblici ed Urbanistica della Provincia di Salerno e il dr Gerardo Di Trolio in qualità  di Presidente della Associazione datoriale FEDERAZIONE NAZIONALE IMPRESE SALERNO- FEDERTERZIARIO e Responsabile  Sportello  della FNI-CENAI, alla presenza anche di Laverio De Paola Vice Presidente Vicario dell’Associazione Leonardo Da Vinci .

Dopo l’augurio al neo Assessore e a tutta l’Amministrazione Provinciale per un proficuo ed efficace lavoro,  a nome di tutti gli iscritti a tali associazioni, la discussione si è incentrata su vari temi legati al settore edile: dalla sicurezza nei luoghi di lavoro, alla lotta al lavoro nero, alla novità espressa nel settore  dalla C.E.N.A.I., Cassa edile nazionale Artigianato e Industria, nata in conformità al CCNL FEDERTERZIARIO-UGL del 5/11/1998.

Tra i vari aspetti discussi, notevole è stato l’interesse mostrato dal neo Assessore alle attività mutualistiche, previdenziali ed assistenziali svolte dalla C.E.N.A.I, in particolar modo, sugli  obiettivi perseguiti in via prioritaria dalla Cassa, ovvero la tutela della salute e della sicurezza sul lavoro e la lotta al lavoro nero. I convenuti hanno poi coordinato un successivo incontro per porre in essere strategie congiunte su questi temi, ove ha già dato disponibilità alla presenza, l’UGL UTL di Salerno stipulante unitamente alla Federazione Nazionale Imprese del C.C.P.L. per i lavoratori dipendenti delle imprese edili, artigiane e delle piccole e medie imprese industriali edili ed affini della Provincia di Salerno del 03/11/2006.

Allegati:
Scarica questo file (Brochure_Formasicuro.pdf)Brochure Formasicuro588 kB

FormaSicuro è l’Ente e paritetico nazionale per la formazione promozionale e la tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro nel settore dell’industria e dell’Artigianato edile. L’ente è stato voluto fortemente dalla associazione delle piccole e medie imprese FederTerziario e dalla Federazione delle Costruzioni UGL .

Come primo atto FormaSicuro ha realizzato delle miniguide sull’utilizzo dei dispositivi di protezione individuale e sulla segnaletica alla sicurezza oltre ad un vademecum degli adempimenti obbligatori per le imprese e i lavoratori ed a un glossario della salute e della sicurezza sulla salute il tutto aggiornato ai sensi del D.Lgs, 81/2008.